«Il nostro nuovo metodo professionale porrà le basi per una rivoluzione nel mercato immobiliare». Queste le parole del presidente provinciale Fiaip, Pietro Baglio, nel presentare il progetto “UNAFiaip”. Promosso in occasione dell’assemblea di metà mandato, appuntamento istituzionale che fornisce l’occasione per un primo bilancio dell’operato dei vertici federativi, UnaFiaip rappresenta una vera e propria trasformazione che cambierà per sempre tipologia e prassi della professione dell’agente. «Il professionista dell’intermediazione, per stare al passo con i tempi, deve elevare il proprio livello qualitativo attraverso la continua formazione – interviene Stefano Valente, responsabile comunicazione Fiaip Latina –; abbiamo bisogno di un mercato trasparente e attraverso UNAFiaip intendiamo offrire ai clienti un servizio completo e sempre più professionale».
Di che si tratta, in concreto? «Fiaip ha creato una procedura che, proporrà un nuovo mercato immobiliare, attraverso la selezione di immobili certificati che potranno essere condivisi con molta libertà sulla piattaforma web e che daranno la possibilità agli agenti di poter partecipare in collaborazione e condivisione all’obiettivo della compravendita immobiliare. Non quindi semplici linee guida, ma un vero e proprio modello professionale con regole e passaggi codificati da seguire».
«Mettere d’accordo le parti per la conclusione di un affare non basterà più – insiste Valente –; UNAFiaip darà vita ad un modello di servizio a 360 gradi, creato dal Comitato Tecnico Scientifico del Centro Studi della Federazione, che si articola in svariate fasi suddivise in quattro principali step: valutazione professionale scritta, verifica documentale dell’immobile, proposta preliminare, incarico in esclusiva condivisa e collaborazione garantita».
La prima fase, ovvero la valutazione immobiliare professionale scritta, prevede l’individuazione del congruo valore di mercato.
In secondo luogo, ecco l’incarico di vendita, completo dei documenti acquisiti in fase di valutazione e che sarà condiviso con altri colleghi associati che amplierà così in maniera esponenziale le opportunità di vendita, incentivando e agevolando la collaborazione tra colleghi a beneficio e nell’interesse dei contraenti. Questa metodologia – non da ultimo – aiuterà a rispettare il principio di legalità, correttezza e trasparenza e al contrasto dell’abusivismo nella professione.
In seguito, la proposta irrevocabile di acquisto scritta che produrrà un accordo sereno tra le parti senza eliminando le condizioni sospensive relative all’aspetto documentale.
«La filosofia è garantire la collaborazione tra agenti immobiliari che operano seguendo lo stesso modello professionale di riferimento – spiega il delegato Fiaip Cultura e Formazione, Giovanna Consalvi -, col superamento di ogni remora concorrenziale, per consentire una serena valutazione dell’opportunità di acquisto, la conoscenza dell’esatta situazione documentale prima delle visite e soprattutto prima della sottoscrizione di una proposta, maggiore fiducia e miglioramento delle relazioni tra colleghi a beneficio di clienti e dell’intera categoria».
Il Progetto UNAFiaip intende inoltre divenire materia principale dei corsi di abilitazione alla professione, previsti dalla Legge 39/89 e determinanti nell’impatto positivo sul mercato delle nuove professionalità, con il fine ultimo di rendere edotta la comunità di come l’agente immobiliare sia una figura necessaria ed indispensabile, utilissimo nel delicato percorso della transazione immobiliare, e che la provvigione sarà il miglior investimento che l’utente finale possa fare nel suo stesso interesse, consentendogli di affrontare con la dovuta tranquillità un momento importante della propria vita ed evitando in questo modo spiacevoli inconvenienti nelle transazioni.